Archivio

Archivio per dicembre 2008

Mio papà e GNU/Linux 2.0

26 dicembre 2008 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti dopo molto tempo e dopo ritorno a Windows causa un fratello che voleva avere windows live messenger come i suoi compagni di classe, il mio computer di casa è ritornato sano con una bella distro Linux nel motore. L’altra volta avevo scelto una Xubuntu per i motivi che avevo riportato qui; adesso invece ho una bellissima Sidux con KDE e va veramente da Dio.
Qualche giorno fa avevo fatto alcune prove su macchina virtuale e come regalo di Natale l’ho installata.

L’installazione è grafica e non molto difficile, il partizionamento non ha avuto problemi dato che ho eliminato Windows, ho creato uno swap generoso a causa dei 256 MB di ram e una partizione di root che è da 35 GB.

KDE 3.5 va veramente bene, il sistema è fluido e ora mi mancano alcune cose da limare, come il flash su opera che non vuole ancora saperne di andare, c’è stato un piccolo grattacapo con i repository che nel giro di mezz’ora ho risolto cambiando server.
Ho installato OpenOffice 3.0 così mio fratello avrà qualcosa da fare, gli metterò uno tra amsn o emesene (dipenderà tutto dai gusti di mio fratello…) e banshee per il suo iPod (sulla mia ArchLinux funziona bene quindi…).

Per ora quindi tutto bene fra qualche giorno riporterò i pareri dei diretti interessati: papà e fratello.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

Libretto pro OpenSource/FreeSoftware e Linux

8 dicembre 2008 Alberto 2 commenti

Ciao a tutti con l’intento di far conosce il mondo linux e quello del software libero alle persone ho scritto un piccolo libretto che si vuole proporre come punto di partenza per una conoscenza più approfondita di questo fantastico mondo; il libretto è stato scritto rivisitando un precedente libretto che avevo scritto per le scuole medie di Chignolo d’isola, legato allo stesso tema, scritto con un linguaggio più semplice adatto a degli alunni di quell’età.

Il libretto si intitola: Il sogno del software libero, ed è possibile scaricarlo in formato .pdf già pronto per la stampa fronte e retro da qui:

mentre per una lettura più comoda potete scaricare questo

La grafica, rispetto a quello per le scuole medie è stata cambiata e sono state aggiunte delle immagini fatte a mano libera da mio papà, Bonacina Giancarlo, come copertina e a chiusura di alcuni capitoli.

Spero possa essere un utile strumento per avvicinarsi al mondo Linux e dintorni. Se volete farlo leggere o girarlo ad amici e parenti che vogliono saperne qualcosa in più fatelo pure, la licenza del libretto, scritta in ultima pagina, ve lo consente. Se volete utilizzarlo per qualche iniziativa fatemelo sapere così posso aggiornarlo e migliorarlo e magari posso venirvi a trovare…..

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

Configurare Scanner Epson Perfection 1260

8 dicembre 2008 Alberto Nessun commento

Questa procedura è stato testata su una Archlinux 2.6.27-ARCH, per le altre distribuzioni dovrebbero cambiare solo i comandi di installazione dei programmi ma la logica del procedimento dovrebbe essere uguale.
Innanzitutto, è necessario avere installato sane, un pacchetto per la gestione degli scanners e se volete anche xsane (la sua interfaccia grafica). Quindi lo installiamo con:

# pacman -S sane xsane

Inserire il nostro utente (ed eventualemente altri) nel gruppo scanner:

# gpasswd -a utente scanner

fare il logout/logi con il nostro utente.
Collegare lo scanner al pc tramite la porta usb e vedere se l’ha riconosciuto:

scanimage -L

e dovrebbe apparire tra le varie cose una riga simile a questa:

device `plustek:libusb:004:002′ is a Epson Perfection 1260/Photo flatbed scanner

Ciò conferma che lo scanner è attaccato al PC.
Adesso è il momento di lanciare il comando:

sane-find-scanner

utile per scrivere adeguatamente delle informazioni in un file di configurazione; ci dovrebbe apparire tra tutte le righe una cosa del genere:

found USB scanner (vendor=0x04b8 [EPSON], product=0×011d [EPSON Scanner], chip=LM9832/3) at libusb:004:002

ora editiamo il file di configurazione di sane:

# nano /etc/sane.d/plustek.conf

e aggiungiamo alla fine del file le seguenti righe (a seconda di cosa a restiruito il comando sane-find-scanner):

[usb] 0×04b8 0×011d
device libusb:004:002

a questo punto fate partire xsane per utilizzare il vostro scanner.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

Touchpad di Mac su Archlinux

2 dicembre 2008 Alberto Nessun commento

Volevo riportare la procedura per ricreare il touchpad di mac su una Archlinux, questa procedura funziona sul mio MacBook non sono sicuro che funzioni anche per altri computer. I prerequisiti sono xorg alla versione almeno 7.3 e e Kernel 2.6.22 o successivo.

Prima di tutto fare una copia di backup del proprio file xorg.conf:

sudo cp /etc/X11/xorg.conf /etc/X11/xorg.conf.backup

Fatto ciò si deve aggiungere ai moduli MOD_BLACKLIST da caricare nell’rc.conf: appletouch, usbhid, tsdev in questo modo:

MOD_BLACKLIST=(appletouch usbhid tsdev)

Si deve quindi aggiungere alla sezione dei moduli: appletouch, usbhid, in questo ordine, in questo modo:

MODULES=(appletouch usbhid)

A questo punto si deve installare un driver dedicato a emulare il touchpad di mac e che consente una maggiore personalizzazione dello stesso, diamo quindi da terminale:

sudo pacman -S synaptics

si deve aggiungere la seguente riga alla sezione moduli di xorg.conf:

Load "synaptics"

aggiungere touchpad alla sezione del ServerLayout sempre in xorg.conf:

InputDevice "Synaptics Touchpad" "CorePointer"

a questo punto aggiungere la seguente sezione all’xorg.conf:

Section "InputDevice"
Identifier "Synaptics Touchpad"
Driver "synaptics"
Option "CorePointer"
Option "Device" "/dev/psaux"
Option "Protocol" "auto-dev"
Option "LeftEdge" "100"
Option "RightEdge" "1100"
Option "TopEdge" "50"
Option "BottomEdge" "300"
Option "FingerLow" "20"
Option "FingerHigh" "30"
#We don't want the palm to trigger a tap, therefore a tap has to be quite fast
Option "MaxTapTime" "100"
Option "MaxTapMove" "100"
Option "MaxDoubleTapTime" "200"
Option "VertScrollDelta" "10"
Option "HorizScrollDelta" "10"
Option "VertTwoFingerScroll" "1"
Option "HorizTwoFingerScroll" "1"
Option "FastTaps" "true"
#Tapping the top right-hand corner will trigger a right click
Option "RTCornerButton" "3"
#An ordinary tap will not trigger a click
Option "TapButton1" "1"
Option "TapButton2" "3"
Option "TapButton3" "2"
Option "MinSpeed" "0.8"
Option "MaxSpeed" "1.2"
Option "AccelFactor" "0.10"
EndSection

Riavviare il server X e controllare che funzioni tutto.

Per chi avesse bisogno posso postare il mio xorg.conf completo.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag: