Archivio

Archivio per aprile 2010

Articolo su CSV Bergamo sul volontariato informatico

24 aprile 2010 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti circa un mese fa ho scritto un articolo sul volontariato informatico per Clelia Epis, una amica che lavora al CSV (Centro Servizi Bottega del Volontariato) di Bergamo. L’articolo parla del volontariato informatico visto con gli occhi di chi cerca di diffondere la filosofia del Software Libero e di GNU/Linux, l’articolo è incentrato sulle attività del Lug di Bergamo per far conoscere il mondo Linux, delle iniziative che portiamo avanti e come contattarci. Riporto qui l’articolo completo

Perchè un volontariato informatico?
Riprendendo brevemente la definizione di volontariato: “Il volontariato è un’attività libera e gratuita… coinvolge organizzazioni che non rispondono alle logiche del profitto… prestato individualmente o all’interno di una organizzazione strutturata“. Penso che tutti quelli che tra di voi fanno volontariato si ritrovino in queste parole e vorrei in questo articolo mostrare come esso possa essere esteso anche all’ambito informatico, e nello specifico portare all’attenzione la nostra associazione, il BGLUG: Bergamo Linux Users Group.
Il BGLUG nasce come associazione ONLUS e ha come suo principale obiettivo la più ampia diffusione dell’informatica, con particolare attenzione all’informatica cosiddetta “Open”, nel senso di aperta, e “Free”, nel senso di libera, che favorisce un uso aperto e libero della produzione informatica ed intellettuale in genere.

Ma cosa vuol dire tutto ciò? e soprattutto: come lo portiamo avanti?
L’idea della nostra assiciazione è creare, e mantenere, un gruppo di utenti informatici che utilizzano solo un particolare tipo di software, il cosiddetto “software libero” o nella sua dicitura inglese “free software”. La definizione di free software è stata coniata agli inizi degli anni ‘80 da Richard Stallman e sta ad indicare un software che è possibile modificare, migliorare, ridistribuire e condividere con chiunque in modo completamente libero e senza dover rendere conto a nessuna società software. Questo modello di gestione del software è alternativo rispetto al normale sviluppo software portato avanti dalle software house del calibro di Microsoft e Apple. Il movimento del software libero, basato sulla condivisione e sviluppo software in modo collaborativo e democratico, ha portato negli anni alla realizzazione di veri e propri sistemi operativi perfettamete funzionanti che sostituiscono completamente quelli chiusi e proprietari come Windows o MacOS realizzati rispettivamente da Microsoft e Apple.
All’interno del BGLUG utilizziamo questi sistemi operativi liberi, nelle loro varie versioni (Ubuntu, Fedora, OpenSuse, Archlinux) per far funzionare i nostri pc, per lavorare e divertirci. Ci ritroviamo ogni settimana a Bergamo presso il centro della circoscrizione n.2 in Largo Rontgen n.3 per condividere le avventure (e talvolta disavventure) informatiche dei soci in un clima molto informale. Oltre a questa modalità di incontro “in presenza” abbiamo attiva anche una mailing-list, cioè un sistema che consente di mandare mail a tutti gli utenti iscritti contemporaneamente per chiedere informazioni, suggerimenti e soluzioni a particolari problemi in cui si può incorrere nell’utilizzo di software libero. Durante l’anno organizziamo alcune serate di approfondimento, su argomenti particolari o tecnici, tenuti dagli stessi utenti dell’associazione, che per motivi di studio o lavoro hanno approfondito alcune tematiche e vogliono condividere le loro conoscenze come momento di crescita condivisa. Per i relatori c’è la possibilità di sistematizzare le proprie idee sull’argomento e di mettersi in gioco, per gli altri c’è la possibilità di apprendere qualcosa di nuovo, di ricevere una prima infarinatura su questioni tecniche. Queste serate si svolgono come delle vere e proprie lezioni in cui il relatore presenta l’argomento, riporta alcuni esempi d’uso e lascia molto spazio a domande. Il prossimo 5 maggio si terrà una serata, chiamata “BgLug Release Night”, dedicata al rilascio della nuova versione di Ubuntu la 10.04, chiamata Lucid Lynx; durante la serata verrà mostrato agli utenti il nuovo sistema, le novità introdotte con la possibilità di installarlo sul proprio pc mantenendo l’attuale sistema operativo.
Per farci conoscere, ma soprattutto per far conoscere quello che facciamo, organizziamo eventi come l’annuale Linux Day, tenuto in contemporanea con tutti i LUG in Italia, in cui per un’intera giornata si può assistere a seminari divulgativi e di approfondimento, dimostrazioni pratiche e workshop in cui è possibile vedere, sentire, provare e toccare con mano tutto quello che ruota intorno al mondo del software libero. Siamo disponibili, con il cosiddetto “Installation Party”, ad aiutarvi ad installare Linux sui vostri PC mantenendo il vostro attuale sistema operativo. Il Linux Day presenta un’ottima occasione per incontrarsi di persona, oltre alle riunioni settimali, scambiare “chiacchiere informatiche” e pranzare insieme.
Recentemente abbiamo organizzato due giornate di approfondimento all’I.T.I.S. Paleocapa di Bergamo in cui abbiamo mostrato agli studenti Linux in azione, lo abbiamo installato su chiavette USB portate dai ragazzi e parlato di argomenti che solitamente non vengono affrontati a scuola ma che sono particolarmente interessanti per mostrare come il software libero sia molto potente e consenta di fare moltissime cose.
Il 27 marzo scorso si è tenuto presso la Facoltà di Ingegneria dell’UniBG a Dalmine un evento denominato Code Jam in cui per un’intera giornata abbiamo partecipato attivamente alla scrittura di due software liberi: Magellan e Farfalla, rispettivamente un software che cambia le impostazioni del PC (cambiare la stampante predefinita, la configurazione di rete, il profilo di risparmio energetico) al verificarsi di alcune condizioni (collegamento a una rete, basso livello di carica della batteria) e un’applicazione web rivolta a persone con difficoltà motorie e visive che permetta di scrivere, leggere contenuti di pagine web, comunicare, il tutto attraverso un normale browser, senza vincolare una persona ad una particolare macchina. Gli utenti, a seconda delle loro competenze, hanno partecipato in diversi modi: chi scrivendo codice, chi creando il sito per i progetti, chi dando notizia dell’evento in rete.
Il sito ufficiale del nostro gruppo è: www.bglug.it, dove potete trovare informazioni sulle nostre iniziative e i modi per contattarci.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

Plugin eUML2 per Eclipse

23 aprile 2010 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti oggi causa corso in università ho avuto la necessitò di installare il plugin eUML2, consigliato per trattare i Class Diagramm e i Sequence Diagramm UML. La procedura di installazione però ha avuto qualche problema causa una dipendenza che non era sodisfatta quando si provava a fare la normale procedura presente sul sito: Installation of eUML2 on Eclipse Galileo.
Ho quindi spulciato un po’ sul forum degli utenti che mette a disposizione il progetto: Soyatec Forum e nella sezione supporto c’era un bellissima discussione dal titolo: When will eUML2 support Eclipse Galileo?, avendo la stessa versione di Eclipse ho pensato che potesse essere il posto giusto dove cominciare a cercare la soluzione. In effetti in quel topic ho trovato la soluzione al mio problema, riporto i passi salienti in modo che possano essere utili a qualcuno:

  • Aprire Eclipse e andare su Help -> Install New Software
  • Aggiungere ai siti da cui cercare i plugin il seguente url: http://download.eclipse.org/releases/galileo
  • Attendere che si aggiorni la lista dei software che si possono installare e successivamente espandere la voce Modeling ed installare: EMF – Eclipse Modeling Framework SDK e Graphical Modeling Framework SDK
  • Cliccare su Next e completate l’installazione
  • Quando ve lo chiede riavviate Eclipse per applicare i cambiamenti
  • Quando Eclipse si sarò riavviato, ritornate su Help -> Install New Software e questa volta aggiungete come sorgente software: http://www.soyatec.com/update/galileo
  • A questo punto scegliete la versione di eUML2 che volete, io ho scelto quella free (consigliata al corso) e quindi fate partire l’installazione
  • Quando ve lo chiede riavviate Eclipse per applicare i cambiamenti
  • Et volià avete il vostro plugin bello e pronto e potete sbizzarrirvi a creare Class Diagramm e Sequence Diagramm UML ;-)

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Linux, Programmazione Tag:

Android Eclair su HTC Magic

19 aprile 2010 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti dopo il rilascio della nuova versione di Android lo scorso 26 October 2009, sono nate tantissime ROM che utilizzavano questo nuovo firmware e tantissimi utenti hanno fatto il porting delle varie versioni sui dispositivi con Android. Sul mercato ci sono tantissimi terminali che montano il sistema operativo di casa Google e anche il sul mio HTC Magic ne ho una sua versione.
Girovagando sul forum di XDA Developers, nella sezione dedicata al mio terminale e poi nella sottosezione in cui vengono messe a disposizione le ROM ho trovato questa:

SuperEclair2.1_v8.2_XxKOLOHExX_2.4_32A_NR_v0.3

come si legge nella sua descrizione:

This ROM was cooked by me and is based on the SuperEclair2.1 v8.2 ROM made by Superatmel. I started with SuperEclair v2.4 by XxKOLOHExX. The ROM is fast and stable. I don’t get any forced closes, but there are some bugs with some features (see change log below)

Queste le Apps Feature inserite dal suo sviluppatore

-3D Gallery
-3D Launcher
-Astro File Manager
-Battery Widget (by geekyouup)
-Bluetooth File Transfer
-Bookmark Backup
-Car Dock/Home
-Car Mode
-Circular Battery (with percentage) in notification bar
-Custom Locale
-Desk Clock
-Facebook Sync
-Helix Launcher (themed)
-Live Wallpapers
-Maps4.1 With Navigation Outside USA (Brut’s Maps)
-Music Player Widget (from SuperD)
-Parts of LostEden Theme
-Phonalyzr
-SupSetup4
-TasKiller
-Voice Keyboard
-Android Wireless Tether

Come viene spiegato nel thread per poter installare la rom è necessario fare prima alcune modifiche installando il NEW RADIO 6.35.10.18, SPL 1.76.2007 e la recovery-RA-Magic32A-6.35-v1.6.2. Seguendo questo thread:

[32A][HOW-TO] Upgrade to 6.35 Radio and 1.76.2007 SPL (Downgrade/Revert too!)

basta scaricare i tre file:

hboot-1.76.2007.img
Radio_HTC_PVT_32A_6.35.10.18.img
recovery-RA-hero-v1.6.2.img

e seguire i passi:

  • Scaricare i file sul proprio computer
  • Spegnere il cellulare e riavviarlo in modalità RECOVERY, sull’HTC Magic si fa premendo contemporaneamente il pulsante HOME e quello POWER
  • Fare un backup completo con nandroid (opzionale ma consigliato)
  • Spegnere il cellulare e riavviarlo in modalità FASTBOOT, sull’HTC Magic si fa premendo contemporaneamente il pulsante BACK e quello POWER
  • Collegare il cellulare al computer con il cavo USB
  • Aprire un terminale e spostarsi nella cartella dove erano stati salvati i file
  • Digitare i seguenti comandi in sequenza

  • fastboot flash radio Radio_HTC_PVT_32A_6.35.10.18.img
    fastboot flash hboot hboot-1.76.2007.img
    fastboot flash recovery recovery-RA-hero-v1.6.2.img
    fastboot erase system -w
    fastboot reboot-bootloader

  • Il cellulare si riavvierà automaticamente il modalità FASTBOOT e potremo controllare le nuove versioni del RADIO e dell’SPL

A questo punto possiamo scaricare la ROM linkata in precedenza:

SuperEclair2.1_v8.2_XxKOLOHExX_2.4_32A_NR_v0.3

e seguire i seguenti passi:

  • Spegnere il cellulare e riavviarlo in modalità RECOVERY, sull’HTC Magic si fa premendo contemporaneamente il pulsante HOME e quello POWER
  • Andare sull’opzione Wipe e fare nell’ordine il Wipe di data/factory reset, Dalvik-cache, ext partition
  • Andare su USB-MS toggle e montare la sd card (se volete su può formattare la sd, io l’ho fatto con filesystem FAT32)
  • Salvare sulla scheda SD il file .zip contenente la ROM
  • Smontare la scheda SD, tornare sul menu principale e scegliere l’opzione Flash zip from sdcard
  • Scegliere la ROM dall’elenco con la pallina e confermare con il tasto HOME
  • Ad installazione terminata riavviare il cellulare scegliendo dal menù prencipale Reboot System now

Et voilà avete appena installato Android in versione Eclair sul vostro HTC Magic.

Ciao Alberto

NB: ALLA FINE DI TUTTA QUESTA PROCEDURA MI SEMBRA IL CASO DI RICORDARE CHE TUTTE QUESTE MODIFICHE POSSONO PORTARE AL BRICK DEL VOSTRO CELLULARE!!! QUINDI FATE TUTTO CON MOLTA ATTENZIONE

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Linux, Notizie Tag:

BgLUG Release Night: Ubuntu 10.04 Lucid Lynx

18 aprile 2010 Alberto Nessun commento

Il 5 maggio 2010 nella sede del BgLug presso il centro della circoscrizione n.2 in Largo Rontgen n.3 (zona Loreto a due passi dalla Croce Rossa e da via Broseta) si terrà una serata dedicata al rilascio della nuova versione di Ubuntu 10.04 Lucid Lynx; qui potete trovare il manifesto/volantino della serata

Manifesto BgLUG Release Night

Durante questa serata gli utenti che si vogliono avvicinare a Linux potranno farlo partendo da questa popolare distribuzione pensata principalmente per l’uso Desktop, verranno inoltre presentate le novità della ditribuzione e una panoramica della stessa:

  • Ubuntu software center: come installare e disinstallare programmi con pochi clic, ricerca dei programmi per tipologia;
  • Gestore aggiornamenti: come avere un sistema sempre aggiornato con pochi clic del mouse, aggiornamenti di sicurezza e software;
  • Supporto lingue: ubuntu e la localizzazione, installazione dei pacchetti per la lingua italiana;
  • Ubuntu-restricted-extras: Tutti i codec multimediali per vedere DVD, ascoltare mp3, vedere video su internet.

Durante la serata i soci del Lug aiuteranno i presenti ad installare Linux Ubuntu 10.04 sul pc degli interessati mantenendo l’attuale sistema operativo, in questo modo si potrà avere un pc con due sistemi operativi installati e si potrà scegliere all’avvio se far avviare Linux o Windows/Mac. Maggiori informazioni si possono trovare sulla pagina wiki predisposta per l’evento: Release Party Night.

Vi aspettiamo
Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

Quarto incontro del progetto “Un pinguino per amico”

9 aprile 2010 Alberto Nessun commento

Oggi si è tenuto il quarto incontro del progetto “Un pinguino per amico”. La giornata di oggi è stata caratterizzata dal cambio di location: dal laboratorio di informatica delle scuole medie a quello delle scuole elementari, le motivazioni le trovate qui.
Oggi abbiamo sistemato la localizzazione di Ubuntu in italiano, grazie al collegamento ad internet, e ho mostrato come installare e disinstallare programmi.
Purtroppo mi sono accorto che Ubuntu Software Center non funziona sulla chiavetta persistente, quindi ho dovuto far vedere come installare i programmi dal gestore dei pacchetti Synaptic.

Oggi è stato per lo più un incontro molto semplice e con poco lavoro, ma penso di aver fatto capire ai ragazzi che possono installare tantissimi programmi in modo facile e senza andare a perdere tempo a cercare quello che vogliono in rete, il gestore dei paccheti consente anche la suddivisione della ricerca in categorie per rendere il tutto più veloce. Il più grande passo avanti è sicuramente la localizzazione italiana (avere un sistema in inglese per loro non era proprio il massimo).

Da accordi presi con il comune il progetto doveva durare quattro incontri, quindi quello di oggi era l’ultimo, ma penso che qualche incontro in più ci possa anche stare, specie se qualcuno vuole installare veramente Linux sul proprio portatile ;-)

Stay tuned, Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Linux, Notizie Tag:

Possibile cambio luogo per il progetto “Un pinguino per amico”

2 aprile 2010 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti, a seguito dei problemi descritti in questo post questa mattina, con l’autorizzazione dell’ammnistrazione comunale, ho fatto un sopralluogo alle scuole elementari per rendermi conto della situazione presente e prendere le relative decisioni.
Sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla dotazione di pc del laboratorio delle scuole elementari, sicuramente migliore di quello delle scuole medie. La cosa che mi ha sorpreso più di tutti è l’accesso ad internet che è possibile da tutti i computer del laboratorio, grazie ad un modem/router alice (e non un modem come nelle medie) e vari switch disseminati per tutti il laboratorio. Gli indirizzi sono gestiti da un server DHCP presente nel router (ovviamente…).

Su quattro pc riesco a far fare il boot da chiavetta USB e quindi i ragazzi che non possono portare il loro pc da casa utilizzeranno quelli per fare gli aggiornamenti e per utilizzare appieno il sistema, per quelli che portano il pc da casa toglieremo i cavi ethernet dai pc del laboratorio e li collegheremo ai portatili.
Ho anche fatto una mappa del laboratorio e segnato per ogni pc dove è più agevole staccare e collegare i cavi etherhet ;-) (prendendo anche un paio di testate per capirlo…)
Nel laboratorio è presente anche un proiettore che collegherò al mio piccì per guidarli nelle operazioni che dovranno fare, devo solo capire dove “sparare” il tutto perchè non c’è un telo ma solo… il muro.

Sono abbastanza rincuorato e penso che il progetto possa avere finalmente quella svolta che porterà i ragazzi ad un utilizzo più attivo del loro pc con Linux!!!

Stay tuned, Alberto.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag: