Archivio

Archivio per dicembre 2010

Sono un Fedora Ambassador

15 dicembre 2010 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti è da un po’ che non scrivevo più qui a causa di svariati impegni (università in primis), ma volevo informarvi che nel frattempo sono diventato un Fedora Ambassador! ma facciamo qualche passo indietro e parliamo di come mi è venuta questa idea.

Tutti voi sapete che il software libero e le distribuzioni GNU/Linux sono portate avanti grazie al lavoro di milioni di utenti sparsi in giro per il mondo che si riuniscono in comunità. Queste comunità sono molto eterogenee ma tutte condividono gli stessi ideali (il software libero) e la stessa voglia di fare di tutto perchè quello in cui credono arrivi al maggior numero di persone.
Da circa 4 anni mi sto impegnando con più o meno intensità per dare una mano in questa direzione; qualche settimana fa ho quindi deciso di dare una svolta importante nel mio modo di partecipare all’interno comunità, mi sono quindi guardato intorno e ho cercato qualche cosa in cui credevo e in cui potevo impegnarmi…
La ricerca, a dire il vero, non è durata molto, infatti è bastato dare un’occhiata alla comunità della distribuzione che utilizzo: Fedora e vedere in che modo potessi darmi da fare.
Una posizione che ho trovato subito congeniale è quella di Ambassador:

Fedora Ambassadors are experienced contributors to the Fedora Project who are responsible for representing, promoting, and expanding the Fedora Project and its ideals to the larger F/LOSS community and the public at large.

molto interessante è anche la pagina che spiega come deve comportarsi un Fedora Ambassador: Ambassadors/Conduct, personalmente mi ritrovo in tutto quello che è scritto in quella pagina e ne riporto qui quelli che secondo me sono gli aspetti più significativi:

When acting as ambassador, you don’t just represent yourself, you represent the Fedora Project. When people think of you, they will think of the Fedora Project. This means that there are some important rules to follow, and giving the right impression is important setting aside personal biases in favor of goodwill for yourself and for Fedora.”

You are not to insult any other project or product, just focus on the strengths of Fedora

This is pretty simple. You represent the Fedora Project, which is sponsored by Red Hat. You do not represent Red Hat.

Presa coscienza che avrei voluto aiutare la comunità in quel modo ho percorso tutti gli step per diventare un Fedora Ambassador. Ho creato il mio account sul FAS, ho creato la mia pagina personale sul wiki di Fedora: User:Kato e fatto la richiesta. Mi è stato asseganto un Ambassador Mentor, nel mio caso era Pierros Papadeas, che ha voluto testare la mia preparazione sul progetto Fedora con domande più o meno tecniche e successivamente mi ha “sponsorizzato” (non sto scherzando si dice così) permettendomi di diventare un Fedora Ambassador.
Sono molto felice di questa nuova parte delle mia vita all’interno della comunità del software libero, farò il possibile per meritarmi questo ruolo, ma soprattutto spero di aiutare la comunità a crescere sempre di più.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

Preparare Drupal per Aruba

4 dicembre 2010 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti in queste settimane ho realizzato un sito internet con Drupal, per l’hosting e il dominio ho scelto quello messo a disposizione da Aruba.it: Hosting LINUX.
Ho dovuto modificare alcune cose per poter fare l’installazione su Aruba a causa delle impostazioni dei loro server, le modifiche da apportare le ho trovate su questo sito: Preparare Drupal per Aruba in cui si dice di creare il file .htaccess e mettere solo queste righe:

ErrorDocument 404 /index.php
RewriteEngine on
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule ^(.*)$ index.php?q=$1 [L,QSA]

in questo modo avremo anche la possibilità di avere a disposizione i Clean URLs. Successivamente si deve creare il file php.ini e aggiungere queste righe:

register_globals = 0
track_vars = 1
short_open_tag = 1
magic_quotes_gpc = 0
magic_quotes_runtime = 0
magic_quotes_sybase = 0
arg_separator.output = "&"
session.cache_expire = 200000
session.gc_maxlifetime = 200000
session.cookie_lifetime = 2000000
session.auto_start = 0
session.save_handler = user
session.cache_limiter = none
allow_call_time_pass_reference = On
memory_limit = 24M

Una volta creati i file dovremo caricarli con l’FTP nella cartella di installazione di Drupal e lanciare l’installazione di Drupal.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag: