Archivio

Archivio per febbraio 2011

Installare Firefox 4 su Fedora 14

27 febbraio 2011 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti oggi ho trovato un articolo scritto dalla comunità Argentina di Fedora per l’installazione di Firefox4 direttamente dai repository: Instalar Firefox 4 En Fedora 14.

Prima di tutto viene consigliato di fare un backup della cartella delle impostazioni di Firefox3 (che personalmente non ho fatto)

tar cvzf firefox-backup.tar.gz ~/.mozilla

ho rimosso la cartella con un

sudo rm -r ~/.mozilla

si deve quindi creare il file che contiene il repository con

su -c 'wget http://repos.fedorapeople.org/repos/spot/firefox4/fedora-firefox4.repo -O /etc/yum.repos.d/fedora-firefox4.repo'

e quindi installare Firefox4

su -c 'yum --enablerepo fedora-firefox4 install firefox4'

a questo punto Firefox4 sarà presente nel Menù -> Applicazioni -> Internet.
Provando a lanciarlo però mi veniva ritornato da terminale il seguente errore:

Could not read application.ini

Errore che è descritto in questo: Bug 664877 – Cannot read application.ini sul Red Hat Bugzilla. Per risolvere il problema mi sono servito del commento n°5 e ho dato da terminale

sudo cp /usr/lib/firefox-4/application.ini /usr/lib/xulrunner-2/

e Firefox4 si è avviato correttamente.

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

VirtualBox 4.0.4 in Fedora 14

20 febbraio 2011 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti oggi sono venuto a conoscenza del fatto che è stato aggiornata la versione di VirtualBox software per la virtualizzazione di sistemi operativi

VirtualBox is a powerful x86 and AMD64/Intel64 virtualization product for enterprise as well as home use. Not only is VirtualBox an extremely feature rich, high performance product for enterprise customers, it is also the only professional solution that is freely available as Open Source Software under the terms of the GNU General Public License (GPL) version 2.

che al momento supporta questi come GuestOS: Status: Guest OSes
Per poterlo installare sulla nostra Fedora 14 è sufficiente scaricare l’rpm direttamente dal Pagina di Download del sito oppure dare da terminale

wget http://download.virtualbox.org/virtualbox/4.0.4/VirtualBox-4.0-4.0.4_70112_fedora14-1.i686.rpm

una volta scaricato dobbiamo installare le dipendenze necessarie

sudo yum install gcc dkms

possiamo quindi lanciare l’installazione con il comando

sudo rmp -ivh VirtualBox-4.0-4.0.4_70112_fedora14-1.i686.rpm

e infine lanciare lo script che installa lo script per i driver

su -c '/etc/init.d/vboxdrv setup'

Come ultimissima cosa aggiungiamo il nostro utente al gruppo degli utenti che può lanciare VirtualBox

su -c 'usermod -G vboxusers -a username'

e… fatto!!!

Nel caso SELinux ci dia qualche problema è possibile risolverlo dando

su -c 'chcon -t textrel_shlib_t /usr/lib/virtualbox/VirtualBox.so'

A questo punto possiamo lanciare il VirtualBox dal menù (Applicazioni -> Strumenti di Sistema)

Ciao Alberto

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

L’Open source è per gli innamorati

14 febbraio 2011 Alberto Nessun commento

Oggi ho letto un articolo interessante in cui si fanno paragoni tra il software open source e l’amore, l’ho tradotto per voi:

E’ vero. Se pensate alle caratteristiche dell’open source e alle qualità per una relazione di successo, troverete un sacco di cose in comune.

APERTA: dovete essere aperti e flessibili per far funzionare una relazione. Tornando alla mia analogia preferita riguardante il software open source e quello proprietario si può dire che il software proprietario è come comprare una macchina con il tappo dell’olio saldato. Ah, dovete cambiare l’olio? Comprate una macchina nuova. Se non siete flessibili e aperti ai cambiamenti –se il vostro tappo dell’olio è saldato– sarà molto difficile far funzionare il motore dell’amore

TRASPARENZA: I segreti rovinano le relazioni. C’è bisogno che io dica altro?

FIDUCIA: Senza la fiducia in una relazione, state guidando voi stessi e il vostro partner alla pazzia. Si pensa sempre che l’altra persona non sia niente di buono e si assume sempre lo scenario peggiore.

PASSIONE: Naturalmente, la strada dell’open source attrae gli appassionati, attrae quelli che vogliono essere il cambiamento. Se non siete appassionati della vostra relazione, finerete per chiuderla, a causa di questo tutta la quiete se ne andrà abbastanza facilmente.

INIZIATIVA: L’open source è per quelli che vogliono “fare il cammino”. Volete cambiare? Fate qualcosa. Se siete interessati a qualcuno e ci pensate e basta, avete perso.

COLLABORAZIONE: Una comunità open source di successo è lavoro di gruppo e collaborazione. La stessa cosa è vera anche per le relazioni gratificanti. Voi date e voi ricevete.

DATE VELOCEMENTE, DATE SPESSO: In una relazione non potete fare bene tutte le volte, ma non potete smettere di provare. Questo è vero anche per il modello dell’open source. Poi potete costruire qualche cosa di migliore e più forte.

Aggiungetene altre all’analogia– penso che si possa andare avanti ancora per un po’.
Buon San Valentino a tutti da un amante dell’open source ad un altro.

L’articolo originale lo potete trovare qui

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag:

GNOME3 Test Day 2011-02-03

2 febbraio 2011 Alberto Nessun commento

Ciao a tutti domani sarà il primo TestDay per GNOME 3. In questa giornata gli utenti potranno eseguire dei test su GNOME 3 e riportare i risultati di questi test agli sviluppatori. Riprendendo dal wiki di Fedora:

Cosa testare?

La puntata di oggi di Fedora Test Day si focalizza su GNOME 3. Questa è la prima di tre Fedora 15 Test Days focalizzate su GNOME 3. L’obiettivo di questo evento è quello di testare il più possibile le funzionalità di GNOME 3 per assicurare che funzioni correttamente e dia le funzionalità base necessarie per l’utilizzo giornaliero del Desktop.

E’ stata predisposta una pagina sul wiki di Fedora: Test Day:2011-02-03 GNOME3 Alpha dove è possibile trovare i casi d’uso che devono essere testati:

Il modo più facile per fare il test è quello di scaricarsi una versione LiveCD di Rawhide per la vostra architettura, che potete trovare qui: nightly-composes, fare il boot, e con il programma Smolt fare l’upload delle proprie caratteristiche Hardware come indicato qui: Smolt Usage. Per esempio il mio profilo hardware è questo.

Nel fare questi casi d’uso aiuterete sia la comunità di GNOME 3 che quella di Fedora, quindi se volete che GNOME 3 migliori sempre di più questa è un’occasione che non potete farvi scappare.

Ciao Alberto

PS: i risultati dei miei test li potete trovare nella tabella alla riga dell’utente kato ;-)

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)
Categorie:Notizie Tag: